venerdì 19 aprile 2019, ore
HOME
JUVENTUS - Barzagli: "Peccato, ci tenevamo a chiudere il discorso"
13.04.2019 18:17

 Il difensore della Juventus Andrea Barzagli ha parlato ai microfoni di Sky Sport nel post partita di Spal-Juventus (2-1).

 

Partiamo dalla partita. Siete arrabbiati, delusi?

Ci tenevamo a chiudere, eravamo una bella squadretta di “ragazzotti” tranne io, è stato un peccato anche perché abbiamo fatto una discreta partita, abbiamo fatto bene nel primo tempo e abbiamo sofferto un po’ all’inizio del secondo tempo dove abbiamo preso gol, la seconda rete potevamo evitarla. Peccato, ci tenevamo a chiudere il discorso oggi.

 

Su di te. Ieri anche Allegri ha anticipato un nuovo percorso per te. Cosa pensi del tuo futuro?

Ci ho pensato molto, è arrivato il momento di pensarci. Quando sei calciatore fai fatica a pensare al dopo, però per via degli infortuni che ho avuto, ho preso la decisione di smettere a giugno e sto iniziando a fare un percorso capendo anche cosa fare.

 

Cosa ti piace fare di più?

C’è un po’ di confusione, sono attratto da tutto nel mondo del calcio. Nei prossimi mesi valuterò bene.

 

(dallo studio) Ti proponiamo tre modelli: Del Piero-opinionista, imprenditore; Gattuso-allenatore; Totti-dirigente. Quale scegli dei tre?

E’ una bella lotta. Devo capire quello che sono capace e funzionale a me stesso e a una società. Devo capire bene cosa mi può interessare e se lo so fare bene, è fondamentale per intraprendere un nuovo percorso. Giocare a calcio è stato il mio sogno sin da bambino, era quello che volevo e l’ho sempre fatto con grande entusiasmo, devo trovare qualcosa che mi dia altrettanto entusiasmo.

 

(dallo studio da parte di Del Piero) Se tu potessi dare un consiglio a un giovane, su cosa ti focalizzeresti in questo momento?

Adesso mi sto allenando con tanti ragazzi, il calcio è cambiato molto, hai detto bene, ma credo sia importante ritrovare - e con alcuni ragazzi non ne vedo così tanti – quella voglia di venire al campo, di mettersi a disposizione, di migliorarsi.. perché poi ci sono campioni come sei stato te che ti allenavi, non mollavi mai, avevi una grande mentalità, che nascono con grandi doti, e ci sono altri che diventano giocatori forti, lo diventano se ti metti con la testa, se ti metti ad allenarti, se hai voglia di arrivare, ma non a chiacchiere ma a starci in allenamento. Ultimamente vedo molto parlare e pochi fatti. Adesso nella nostra squadra tutti quelli che vengono mi sembrano molto bravi, ragazzi per bene, la cosa principale, che hanno voglia di migliorare. Negli anni ho visto poca questa voglia di migliorare. Il mio consiglio è mettersi a disposizione di chi ne sa più di lui e migliorare.

ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
VEDI TUTTI I GIOCHI
RISULTATI E CLASSIFICHE IN DIRETTA >>> by Livescore.in