giovedì 17 giugno 2021, ore
HOME
SUPERLEGA - Palmeri: "Juventus, Real Madrid e Barcellona guadagnano campo"
09.06.2021 10:46

Scrive il giornalista Tancredi Palmeri nel suo editoriale per Tuttomercatoweb.com: "La settimana scorsa avevo scritto come la sentenza Uefa su Juventus, Real Madrid e Barcellona fosse imminente, sicuramente entro l’inizio degli Europei, e che seppur mancando la sicurezza tuttavia ogni indizio facesse presagire una ineluttabile squalifica. Ma la notifica della sentenza del Tribunale Commerciale di Madrid inoltrata dal Ministero della Giustizia svizzero è stato un qualcosa di più che un atto dovuto. Stavolta Florentino Perez ha giocato bene le proprie carte politiche, e i tempi di notifica sono arrivati giusto prima che venisse erogata una sanzione, vincendo la sfida dell’orologio. Sanzione la quale a dire il vero sarebbe (stata?) più che altro una finezza giurisprudenziale: ovvero piuttosto che comminare una squalifica, la Uefa avrebbe notificato la non iscrizione causa inadempienza dovuta alla mancanza di requisiti, dove il requisito in oggetto si riferiva all’essere dichiaratamente fuori dalla Superlega. La Uefa ha preso molto sul serio la notifica della Giustizia svizzera, e dopo aver fatto tutti i passi interni con i propri giuristi per trovare la formula migliore per la decisione, adesso è altrettanto orientata a prendersi tutto il tempo possibile per essere sicura - o soprattutto, non essere sicura - del prossimo passo senza che questo contravvenga alle disposizioni della Giustizia locale. Stante la determinazione di non oscurare gli Europei con la decisione, significa che le 3 ribelli dovrebbero aver guadagnato quantomeno un mese di tempo. Secondo alcuni la data limite sarebbe il 2 agosto, giorno di sorteggio della Conference League, ma in verità non c’è certezza. Il 2 agosto nell’urna della Conference dovrà andare il nome della Roma o, se la Juve fosse esclusa ad esempio, quello del Sassuolo, ma poi ci sarebbe fino al 19 agosto per giocare il play-off. In verità come detto, certezze non ce ne sono, ma il fatto che la Uefa stia pensando a uno stop temporaneo è solo un vantaggio per Juve, Real Madrid e Barcellona, che potrebbe andare anche ben oltre il solo attendere la sentenza un mese in più".

ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>