venerdì 22 ottobre 2021, ore
L'ANGOLO
FIGC - Il presidente Gravina: "No ai mondiali ogni due anni"
19.09.2021 11:18

NAPOLI - Gabriele Gravina, presidente della FIGC, è intervenuto a Radio Deejay: "Difficoltà economiche del calcio italiano? Non vogliamo assistenzialismo, ma strumenti per rendere attivabili i principi fondamentali, un nuovo piano industriale nuovo del calcio. Gli agenti? Professione importante, è un ruolo nel rispetto delle regole. Le intermediazioni, le scadenze di contratto per dare vantaggi agli intermediari: sono aree critiche. I dati UEFA e quelli della FIGC sono allarmanti, serve approfondire il tema perché sono risorse che escono dal sistema calcio e non è poco. Il mondiale ogni due anni? A livello internazionale servirebbe essere più cauti, le nuove competizioni devono tenere conto degli equilibri dei campionati nazionali. Mi dispiace vedere rapporti conflittuali tra le confederazioni e poi c’è la FIFA che deve tenere insieme gli interessi. Il 22 c’è un comitato esecutivo UEFA, appoggeremo il no ai mondiali ogni due anni, difenderemo le posizioni dei club. Superlega? È ammissibile, non ci sono dubbi, ma bisogna capire se è compatibile con gli altri campionati. Bisogna fare una scelta, o l’uno o l’altro, non si possono giocare in contemporanea due campionati europei o addirittura una nuova competizione. Possibile un compromesso? Credo che siano pericolosi dei compromessi in questo caso: a correre dietro a queste ambizioni si rischiano gravi errori che non possiamo permetterci nel momento di crisi più profonda nella storia del calcio".

ULTIMISSIME L'ANGOLO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>